IX Workshop
I Costi del Non Fare

 

Le nuove frontiere dello sviluppo infrastrutturale.
Innovazione tecnologica e
opportunità internazionali

Il settore infrastrutturale italiano, da anni bloccato a causa di molte inefficienze, ha bisogno di nuovi sentieri di sviluppo. Da un lato, occorre realizzare nuove opere veramente prioritarie, interventi di ammodernamento ed efficientamento dell'esistente e di upgrade tecnologico in grado di migliorare le performance delle infrastrutture ed erogare servizi di qualità ai cittadini. Dall'altro, supportare le imprese del settore affinché sfruttino le opportunità date da una crescente domanda di infrastrutture a livello globale.
Queste le tematiche che verranno affrontate nelle due tavole rotonde del Workshop anticipate dalla presentazione dei risultati dello Studio 2014 dell'Osservatorio I Costi del Non Fare.

Le sessioni del Convegno

Il Workshop è suddiviso in tre parti:

  • Nuove tecnologie per efficientare costi e performance delle infrastrutture
  • Consegna del Premio Sviluppo Infrastrutture 2014
  • Opportunità di sviluppo nel mercato globale delle infrastrutture
Nuove tecnologie per efficientare costi e performance delle infrastrutture

La prima tavola rotonda analizza le ricadute dell’innovazione tecnologica su performance e costi delle infrastrutture. Ne discutono i partner 2014 dell’Osservatorio CNF: Acea, Enel, Federutility, Ferrovie dello Stato Italiane, Hera e Terna.

Premio Sviluppo Infrastrutture 2014

Il Premio, promosso dalla Rivista Management delle Utilities e delle Infrastrutture, verrà consegnato ad una personalità di rilievo che si è distinta nel settore nel corso dell'ultimo quinquennio.

Opportunità di sviluppo nel mercato globale delle infrastrutture

La seconda tavola rotonda discuterà sulle opportunità per le imprese italiane nel mercato globale delle infrastrutture attraverso le esperienze e le proposte di imprese e istituzioni finanziarie con una forte presenza internazionale.

L'Osservatorio I Costi del Non Fare

L’Osservatorio “I Costi del Non Fare” da oltre nove anni valuta, attraverso una metodologia sviluppata dai ricercatori Agici - in parte basata sulla Cost-Benefit Analysis - gli impatti economici, sociali e ambientali dei ritardi nella infrastrutturazione del nostro Paese. Esso, inoltre, si pone l’obiettivo di analizzare e diffondere le questioni connesse alla ritardata e/o mancata realizzazione delle infrastrutture in Italia e di proporre soluzioni per sbloccare lo sviluppo infrastrutturale del Paese. L'attenzione si concentra sui progetti infrastrutturali relativi ai settori dell'energia, dei rifiuti, della viabilità stradale e ferroviaria, dell'idrico e delle telecomunicazioni.

Studio 2014

Lo Studio 2014 "Le sfide dello sviluppo infrastrutturale: nuove priorità, innovazione tecnologica e opportunità internazionali" accanto alla consueta identificazione delle priorità infrastrutturali del Paese e al calcolo dei costi che gravano sulla collettività per la loro mancata/ritardata realizzazione, estende l’analisi al miglioramento delle performance delle infrastrutture esistenti, attraverso ammodernamenti e upgrade tecnologici, alle opportunità di investimento per le imprese italiane nel mercato globale delle infrastrutture e ai modelli più innovativi ed efficaci per il finanziamento delle opere.

CONDIVIDI QUESTO EVENTO:


Osservatorio CNF
Main Partner 2014
Partner 2014
Media Partner
Si ringrazia
  • 18 nov
    Anche PIETRO SALINI, di SALINI IMPREGILO, ha confermato la sua presenza al Workshop
  • 18 nov
    Ha confermato la sua presenza anche MARCO PATUANO di TELECOM ITALIA
  • 14 nov
    Anche ALBERTO IRACE, AD di ACEA, ha confermato la sua presenza al Workshop
  • 14 nov
    Al panel sulle opportunità di sviluppo nel mercato globale delle infrastrutture parteciperà anche FRANCESCO ROSSI FERRINI DI J.P. MORGAN
  • 12 nov
    Al Convegno sarà presente anche ENEL con il Responsabile Affari Istituzionali Italia MASSIMO BRUNO
  • 10 nov
    Ha confermato la sua presenza anche LUIGI DE PIERRIS dell'African Development Bank
  • 04 nov
    Sono aperte le iscrizioni! Inviaci subito la tua richiesta di partecipazione
  • 03 nov
    SAVE THE DATE! Il 2 dicembre si terrà il workshop annuale dell'Osservatorio I Costi del Non Fare. Seguiranno a breve ulteriori informazioni
 
Iscrizione obbligatoria e strettamente personale.
Convegno gratuito.
 

Programma

9:30

Registrazione e welcome coffee

10:00

Saluto ai partecipanti
Andrea Gilardoni – Agici e Università Bocconi
Barbara Morgante – Ferrovie dello Stato Italiane

10:10

Presentazione del IX Rapporto annuale
Stefano Clerici – Osservatorio I Costi del Non Fare

Nuove tecnologie per efficientare costi e performance delle infrastrutture
10:30

Modera:
Franco Locatelli – First Online
Ne discutono:
Alberto Irace – Acea
Massimo Bruno – Enel
Giovanni Valotti – Federutility
Barbara Morgante – Ferrovie dello Stato Italiane
Stefano Venier – Hera
Marco Patuano – Telecom Italia
Matteo Del Fante – Terna

Premio Sviluppo Infrastrutture 2014
11:40

Franco Bassanini e Pietro Salini consegnano il Premio Sviluppo Infrastrutture 2014 a Carlo Malacarne (Snam) e il riconoscimento speciale a Vainer Marchesini (WAM) per la ricostruzione post-terremoto del 2012

12:00

Intervento dell'on. Cristina Bargero, coordinatrice dell'Intergruppo Parlamentare I Costi del Non Fare

Opportunità di sviluppo nel mercato globale delle infrastrutture
12:00

Modera:
Andrea Gilardoni – Università Bocconi
Ne discutono:
Luigi De Pierris – African Development Bank
Franco Bassanini – Cassa Depositi e Prestiti
Ernesto Ferlenghi – Confindustria Russia
Francesco Rossi Ferrini – J.P. Morgan
Pietro Salini – Salini Impregilo
Carlo Malacarne – Snam

Conclusioni
13:30

Sessione di Q&A

13:45

Andrea Gilardoni – Università Bocconi

I partecipanti al Workshop riceveranno gratuitamente lo Studio 2014

Contatti

Segreteria AGICI - CNF:
02/54.55.801
agici@agici.it
Registrazione:
Link di Registrazione

SEGUICI SUI SOCIAL:

View Andrea Gilardoni's profile on LinkedIn

 
 
 Copyright © Agici Finanza d'Impresa