QUALIFICARE GLI INVESTIMENTI INFRASTRUTTURALI. Esperienze e strumenti per ridurre gli sprechi

In Italia la spesa pubblica, soprattutto per infrastrutture, si rivela troppo spesso inefficiente e inefficace. Troppe le opere incompiute, mai avviate o scarsamente utilizzate. Tra le principali cause lo scarso utilizzo di strumenti di valutazione (ex ante ed ex post) degli impatti legati alla realizzazione di investimenti e piani pubblici, soprattutto di tipo infrastrutturale.
Diversamente, a livello internazionale, ad esempio nel Regno Unito, o a livello istituzionale, su tutte BEI e World Bank, ampio e diffuso è il ricorso a metodiche quali la Cost Benefit Analysis o l’Impact Analysis per la misurazione delle ricadute economiche, ambientali e sociali delle scelte pubbliche.
Ciò che emerge è una logica di selezione degli investimenti stessi basata sull’esistenza di una adeguata copertura finanziaria, piuttosto che sulla effettiva utilità dell’opera.

    Allo scopo di ribaltare questo approccio, l’evento annuale della Infrastructure Unit ha l’obiettivo di:

  • 1. Sviluppare riflessioni e proposte su come ottimizzare la spesa pubblica, soprattutto per infrastrutture.
  • 2. Identificare le più efficaci logiche di selezione degli investimenti di rilevanza pubblica, ponendo al centro le priorità per il Paese e i risultati attesi.
  • 3. Avviare un tavolo di lavoro per la messa a punto di strumenti di valutazione (declinati per settore) da proporre alla Pubblica Amministrazione per la selezione delle priorità di investimento del Paese.

Sito dell’Evento

Le sessioni del Convegno

Il seminario è a porte chiuse e strutturato a tavola rotonda per favorire il dibattito e l’intervento di tutti i partecipanti. Il dibattito sarà anticipato dagli interventi di keynote speaker. Durante l’evento verranno illustrati i risultati dello Studio 2016 della Infrastructure Unit e verrà consegnato il Premio Sviluppo Infrastrutture.

Gli strumenti per ottimizzare la spesa pubblica per le infrastrutture

Verranno identificate le esigenze della PA e presentati e discussi gli approcci adottati per la riqualificazione della spesa pubblica e la selezione degli investimenti prioritari.

Ritorno finanziario e impatto sociale e ambientale. Le esperienze delle imprese

Verranno identificate le esigenze delle imprese e analizzati gli strumenti adottati dalle stesse per la pianificazione degli investimenti e la valutazione dei loro impatti economici, ambientali e sociali.

Finanziamento delle infrastrutture e Analisi Costi Benefici per la collettività

Infine il punto di vista dei finanziatori che tendono sempre di più a includere, nelle valutazioni dei loro impieghi, logiche non strettamente finanziarie ma legate allo sviluppo economico, sociale e ambientale del territorio.

Evento gratuito per i partner di tutti gli Osservatori Agici e a pagamento per tutti gli altri soggetti ( 300 € + IVA).
Per coloro che si iscriveranno entro il 20 gennaio è previsto uno sconto del 50% (150 € + IVA).

Iscrizione al convegno